Image
Top
29 aprile 2016

Come spronare i nostri figli a fare i compiti

Come Motivare gli Adolescenti a Fare i Compiti

Chi ha dei figli adolescenti, saprà che è difficile spronarli a studiare. La maggior parte dei ragazzi non ha bisogno di aiuto quando: giocano, fanno shopping o quando escono con gli amici. Ma, al momento dei compiti, dargli una spinta può essere di grande aiuto affinché passino da un tre almeno a un 7. Ecco alcuni suggerimenti che ti daranno una mano a spronare tuo figlio.

Passaggi

  1. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 1
    1
    Prova a capire perché tuo figlio non vuole fare i compiti. Le ragioni per cui un adolescente è restio a fare il proprio dovere sono molte. È assorbito da altre attività? Non fa che pensare alle uscite con gli amici? O magari è ossessionato da un videogioco? Qualunque sia la causa, conoscerla è il modo migliore per sviluppare un piano. Ricorda che è necessaria molta fiducia per allevare un teenager. Fagli capire che ti fidi di lui, ma, se dovesse violare la fiducia riposta, la colpa sarà unicamente sua.
  2. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 2
    2
    Considera i fattori emotivi. Alcune situazioni potrebbero richiedere comportamenti diversi. Gli incarichi difficili spesso vengono tralasciati a causa di un problema motivazionale. Anche l’ansia può contribuire, infatti la paura di non andare bene a scuola paradossalmente può paralizzare l’impegno. Se credi che i fattori principali non siano la pigrizia e la distrazione, ti conviene parlare con tuo figlio per sviscerare i suoi problemi.
  3. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 3
    3
    Portagli lo zaino. Ti sembrerà ridicolo, ma può funzionare. Gli adolescenti sono pigri per natura. Può essere ancora più difficile convincerli a fare i compiti se l’occorrente è al piano di sotto mentre loro sono comodamente seduti sul divano di sopra. A volte i teenager dimenticano i propri compiti semplicemente perché non li hanno sotto mano. Come si dice, lontano dagli occhi, lontano dal cuore.
  4. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 4
    4
    Ricorda che i compiti non sono l’unica priorità. Per gli adolescenti, gli amici e gli hobby sono quello che conta davvero. I compiti sono un prodotto collaterale della scuola, che non piace a nessuno. Senza ombra di dubbio, tuo figlio avrà degli amici che non fanno mai il proprio dovere, e questo può esercitare un’influenza negativa. Dimostragli che può essere cool e, allo stesso tempo, avere buoni voti. Non deve scegliere una cosa o l’altra. Ribadisci il concetto raccontandogli di quando tu andavi a scuola, dei compiti in classe ai quali prendevi brutti voti e di quello che avresti dovuto fare a casa ma che non facevi. Queste storie non dovrebbero incoraggiarlo a seguire il tuo esempio, bensì a spingerlo a vederti con occhi diversi, sapendo che alla sua età eri proprio come lui.

    • Se non hai buone storie perché eri uno dei quegli studenti che faceva minuziosamente il proprio dovere, inventane qualcuna. Devono essere credibili però, non discostarsi troppo dalla realtà. Devono dimostrargli che tu hai capito cosa avresti dovuto fare e che da grande hai avuto successo. Spiegagli che vuoi che lui abbia un futuro ancora più brillante del tuo.
    • Se sei un genitore single, leggi diversi libri su come identificarti con tuo figlio a livello personale. I teenager che considerano fastidiosi i propri genitori e gli adulti in generale saranno meno disposti ad ascoltare.
  5. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 5
    Discuti delle conseguenze. Se ha intenzione di uscire con i suoi amici, non ripetergli in continuazione che dovrebbe fare i compiti prima. Deve però sapere che, se dovesse prendere un brutto voto, non potrà vedere i suoi amici fuori dalla scuola per una settimana. Lo stesso vale se vuole andare sullo skateboard o dedicarsi a un’altra attività. Può fare quello che preferisce, ma a certe condizioni.
  6. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 6
    6
    Usa delle tecniche positive per guidarlo. Gli adolescenti possono sentirsi amati in maniera condizionata, cioè pensano che i genitori li approvino solo quando fanno un buon lavoro. Ciò può causare depressione e amarezza. Prova a essere il più positivo possibile. Se un teenager si rivolge a te e ti dice di aver commesso un errore, per esempio ha preso un brutto voto a un compito in classe, o qualcosa sulla stessa linea, sii comprensivo. Ha avuto bisogno di molto coraggio per rivolgersi a te, nonostante il nervosismo. Più dimostri di non pensare che sia un problema irreparabile, più probabilità avrai che tuo figlio parli regolarmente con te.
  7. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 7
    7
    Fallo iniziare. Sembra ovvio, ma non è tanto semplice quanto potresti pensare. Invece di ordinargli di filare a fare i compiti, accompagnalo davanti al computer o alla scrivania e siediti con lui. Non arrenderti né andare via. Siediti anche tu, al suo fianco, intervieni nel suo spazio personale finché non aprirà i libri o il portatile e comincerà a lavorare. Osserva per assicurarti che inizi davvero. In alcuni casi gli adolescenti hanno bisogno di una semplice spinta. Una volta che avrà cominciato, puoi andartene e lasciare che continui.
  8. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 8
    8
    Controlla la cronologia di navigazione sul computer. Se lavora davanti al portatile, osserva per assicurarti che non si distragga. Puoi anche impostare un software di controllo genitoriale o restringere l’accesso a internet. Hai l’opportunità di monitorare tutto remotamente, specialmente su un Mac.
  9. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 9
    9
    Non avere aspettative impossibili da soddisfare, tuo figlio non deve essere perfetto. Nel caso dimentichi di fare certi compiti o di completare determinati progetti, questo non vuol dire che sia irresponsabile, ma che è un adolescente. Non importunarlo ogni due minuti (leggi oltre per saperne di più), ma inviagli dei promemoria mostrandoti di buonumore. Usa il tuo senso dell’umorismo per ricordargli dei suoi impegni, senza parlarne in maniera diretta. Indica i quaderni, fai il mimo, scrivi un bigliettino e lasciaglielo sulla porta o sulla sedia. Se hai qualcosa da dire, chiedi “Qual era il nostro accordo?”.
  10. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 10
    10
    Non infastidirlo. Ciò gli farà opporre resistenza. Come affermato prima, devi essere gentile e deciso. Un comportamento del genere è molto più efficace degli scatti d’ira o delle ramanzine. Per esempio, fai brainstorming con tuo figlio. Gli adolescenti sono molto più inclini a seguire un piano che hanno stabilito da soli.
  11. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 11
    11
    Occupati specificamente di ogni problema, che può essere la pigrizia, la noia, il peso delle responsabilità sociali o il consumo eccessivo dei mezzi di comunicazione.

    • Se tuo figlio è pigro, chiedigli di alzarsi e di fare qualcosa che adora per qualche minuto. Una volta che sarà in piedi, potrebbe diventare molto più facile spingerlo ad avvicinarsi alla scrivania e dedicarsi ai compiti.
    • Se tuo figlio detesta una materia, digli che lo aiuterai a fare gli esercizi o a studiare. Chiedigli che tiri fuori libri e quaderni e sedetevi sul divano, dove potete lavorare insieme. Innanzitutto, valuta la comprensione di tuo figlio. Spiegagli quello che non capisce e, pian piano, “ingannalo” affinché faccia i compiti da solo. Digli che devi andare al bagno o a controllare la pasta sul fuoco. Prima di farlo, chiedigli di risolvere due o più esercizi da solo, ma con te presente.
    • Se tuo figlio avverte una certa pressione sociale e dunque pensa che sia necessario uscire con i suoi amici e dedicarsi ai suoi hobby, lascialo fare. Come abbiamo già affermato, un adolescente non dà la stessa importanza di un adulto ai compiti. Tuttavia, prendi un accordo con lui: a qualsiasi ora rincaserà, dovrà portare a termine gli esercizi da consegnare il giorno dopo. Oltre all’accordo, dovete avere un piano d’azione. La maggior parte degli adolescenti farà del proprio meglio per non deluderti, per loro l’importante è avere la possibilità di uscire con gli amici.
    • Se tuo figlio è seduto davanti al computer, ma sta semplicemente navigando in rete o facendo altro, chiedigli di alzarsi. Qualora dovesse rifiutarsi, insisti e fagli spegnere il PC. Offriti di accompagnarlo al centro commerciale per comprare qualcosa che ti chiede da tempo, il che fa sempre esultare di gioia gli adolescenti, o invitalo a mangiare un gelato. Non deve essere una lunga uscita, ma lasciarlo allontanare dalle distrazioni del computer può fare la differenza.
  12. Immagine titolata Motivate Teenagers to Do Their Homework Step 12
    12
    Siediti e rilassati. Gli adulti responsabili non necessariamente sono stati adolescenti responsabili. Ricordi quei giorni in cui a te succedeva la stessa cosa? Permetti a tuo figlio di imparare dai propri errori, questo è eccellente per motivarlo. In ogni caso, segui il suo progresso per assicurarti che gli sbagli commessi non lo portino su una cattiva strada.

Consigli

  • Controlla le pagelle e vai regolarmente agli incontri scolastici. Molte scuole pubblicano i voti anche online, dunque approfittane. Valuta costantemente l’andamento di tuo figlio (almeno due volte alla settimana) e prendi nota dei voti che aumentano o abbassano e dei compiti non completati. Collabora con tuo figlio per realizzare dei piani con il fine di prendere voti migliori e di avere più successo a scuola.
  • Fai un giro in libreria o su internet. Esistono molte guide allo studio. Leggile e prendi appunti in base a quello che fa al caso di tuo figlio.
  • Sorprendilo. Portalo fuori o digli frasi che non si aspetterebbe affatto, per esempio ricordagli che gli vuoi bene. Inoltre, puoi guadagnarti il suo rispetto dicendogli che ogni tanto gli permetterai di rimanere a casa per tutto il giorno, senza andare a scuola (naturalmente potrà farlo quando non avrà compiti in classe o interrogazioni importanti).

FONTE ARTICOLO >>> http://it.wikihow.com/Motivare-gli-Adolescenti-a-Fare-i-Compiti

Submit a Comment

Posted By

Categories

Senza categoria

Se il popup non si chiude clicca QUI