Image
Top
8 marzo 2016

[video tutorial fai da te] Guardate Questo incredibile aggeggio è davvero molto utile per chi ama eseguire dei lavoretti

Ciao a tutti, oggi vi voglio mostrare un bel video tutorial che ho trovato in un sito di Gustamonton, dove ci mostra come fare un’aggeggino davvero molto interessante e soprattutto molto utile per chi ama fare dei lavoretti.  Questo fantastico e ingegnoso attrezzo, Serve per tagliare polistirolo e plastica di piccolo spessore. Alle estremità quel filo di rame o ferro viene attraversato dalla corrente della batteria e scaldandosi riesce a tagliare il polistirolo. Purtroppo il video è girato un po troppo velocemente, ma se si fa attenzione il procedimento si dovrebbe capire abbastanza bene, oppure se proprio non si riesce, possiamo sempre effettuare dei fermo immagine per cercare di capirne i passaggi 😉

guarda-video-keyum

0a03cacdd2c5a02a82c0b0566a1e3f8c

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

SE PUO’ INTERESSARTI LEGGI ANCHE:

Oggetti che non possono essere riciclati.

Alcuni oggetti non possono essere riciclati in quanto pericolosi. Specialmente i rifiuti tecnologici. Non metterli mai nei cassonetti della raccolta differenziata, poichè potrebbero creare problemi e contaminare i materiali facilmente riciclabili. Alcuni di questo oggetti sono:
Lampadine.
Plastica senza simboli di riciclaggio.
Bicchieri, stoviglie, pyrex, ceramica.
Carta carbone, fogli da imballaggio, carta plastificata, nastro da regalo.
Stickers.
I sacchetti delle patatine.
Specchi .
Oggetti sporchi di cibo.
Oggetti come: Tetra-Pak, batterie, latte di vernice, olio, polistirolo, carta stagnola devono essere smaltiti a seconda dei regolamenti comunali.
Gli oggetti che non puoi riciclare potresti sempre riutilizzarli cambiando il loro utilizzo.
Non dovrebbe esserci il bisogno di dirlo, alcune tipologie di rifiuti non devono assolutamente essere messe nei bidoni della raccolta differenziata: cadaveri di animali, rifiuti medici, pannolini usati, sanitari, siringhe.

Submit a Comment

Posted By

Categories

Senza categoria

Se il popup non si chiude clicca QUI